Tonico rivitalizzante Garnier, all’estratto di uva purificante.

 

 

Salve #cuginette, benvenute o bentornate sul nostro blog! Dopo avervi spiegato un pochino in cosa consiste la nostra #skincare quotidiana, nell’ultimo episodio di #Beautytips, oggi vi parliamo di un prodotto oramai irrinunciabile per la cura della nostra pelle.

 

Come avrete potuto leggere nell’articolo, non ho sempre incluso lo step del tonico nella mia beauty routine, da quando ho iniziato però, non posso più farne a meno!
Dopo un’esperienza negativa con un prodotto per pelli impure che conteneva alcool, mi sono sempre orientata verso tonici che ne fossero privi: come ben saprete l’alcool tende ad irritare e a seccare e sinceramente, almeno per quanto mi riguarda, apporta più problematiche che benefici.
Garniere Skin Naturals

Un giorno, durante la mia solita spesa per la casa da Maury’s, ho visto questo della Garnier e mi son detta… perchè no? Proviamolo!



Caratteristiche
 
Il tonico è un gesto di bellezza che non andrebbe saltato, se si vuole ottenere un viso pulito e rinfrescato. Inoltre va ricordato, che dopo la detersione, un prodotto di questo genere, aiuta a far penetrare meglio i trattamenti successivi: che sia una semplice crema idratante o una maschera di bellezza.
Questo qui in particolare è adatto a pelli normali e miste.È contenuto in una bottiglina verde da 200ml. Il packaging è quello classico dei prodotti Garnier.
Tonico rivitalizzante garnier
Il liquido, dalla consistenza acquosa, classica caratteristica dei tonici, è incolore ed ha un profumo freschissimo e molto delicato.La sua formula arricchita con Estratto d’Uva Purificante e Pro-Vitamina B5, aiuta a liberare ogni giorno la pelle dalle impurità che alterano il colorito del viso, come ad esempio residui di make-up, sebo, cellule morte, smog ed agenti inquinanti. Ottenendo così una pulizia più profonda, che con il solo detergente non riusciremmo ad avere.
Inci e Pao
Acqua (solvente), Glycerin (denaturante/umettante/solvente), Benzyl Salicylate (allergene del profumo) , Butylphenyl methylpropional (allergene del profumo) , Hydroxyisohexyl 3-cyclohexanol carboxaldehyde (allergene del profumo) , Linalool (allergene del profumo), Methylparaben (conservante), Panthenol (antistatico), PEG-60 hydrogenated castor oil (emulsionante/tensioattivo), Polyaminopropyl biguanide (conservante), Pyrus malus water / Apple fruit water (vegetale) , Vitis vinifera extract / Grape fruit extract (vegetale), Parfum.
 
Come potrete vedere da voi, dando anche un’occhiata veloce, gli ingredienti non sono proprio il top del top ! Ma c’è sicuramente di peggio.
Troviamo diversi allergeni del profumo, un PEG ed alcuni conservanti, tra cui il Methylparaben.

Ci sono però anche un paio di estratti naturali, che determinano l’efficacia del prodotto.

Apple Fruit Water: le proprietà della mela per quanto riguarda la pelle sono molteplici. Ad esempio, ha una spiccata azione idratante ed inoltre il suo succo aiuta moltissimo a schiarire le macchie.

Grape Fruit Extract: utilizzato moltissimo nella produzione di cosmetici, l’estratto di vite è ben noto per le sue proprietà antiossidanti (spesso infatti lo ritroviamo in creme e sieri anti-aging) e per il trattamento specifico di pelli sensibili e che tendono ad arrossarsi. Ha inoltre un’azione astringente.
Il Pao è di 12 mesi dall’apertura.
 

Modo d’uso e consigli
Modo d'suo e consigli sul tonico rivitalizzante garnier
Se vi siete perse l’articolo sulla skincare mattutina potete trovarlo facendo clik qui
 

Nella mia routine di bellezza, il tonico viene utilizzato dopo aver pulito accuratamente la pelle con detergente e Clarisonic.

Tonico rivitalizzante garnier, detergente e clarisonic

Ne verso un po’ su un dischetto di cotone (ultimamente sto usando quelli di Cotoneve, con vitamina C e bacche di Goji, potete trovare qui un articolo che parla dei loro prodotti) e lo passo con movimenti delicati su tutto il viso, senza tralasciare il collo e le zone sotto mento e mandibola, dove di solito andiamo a sfumare il nostro fondotinta.

La sensazione che subito si ha è di assoluta freschezza e pulizia: sembra davvero che la pelle “respiri”! 😉
Successivamente lascio asciugare per bene e procedo con crema idratante o se ho del tempo in più da dedicare alla skincare, stendo una maschera!

Se non avete mai inserito nella vostra routine questo tipo di prodotto, vi consiglio di provare. Secondo me, non riuscirete più a farne a meno! 

Scegliete con cura il tipo più adatto alla vostra pelle e se posso permettermi, evitate quelli a base alcolica, decisamente aggressivi anche per le pelli più strong! 


Valutazione
Decisamente positiva, infatti l’ho già riacquistato. Se cercate un prodotto il più possibile naturale, questo non fa al caso vostro. Se invece non avete grandi pretese e puntate spesso anche su cosmetici da supermercato, vi consiglio di provarlo.



Applicazione: 9
Efficacia: 8.5
Rapporto qualità/prezzo: 7.5
Reperibilità: 10
Inci: 6–
 
Giudizio Finale: 8

Anche questa review è terminata, speriamo di esservi state utili. Come sempre restate collegate! Tante novità e articoli in arrivo!
Ci vediamo venerdì, sempre qui su Cugine Makeup!

Per conoscermi di più e rimanere in contatto con me, vi aspetto sui  social :

Facebook : https://www.facebook.com/susanna.cuginemakeup

Instagram : https://www.instagram.com/susanna_cuginemakeup/

Twitter: https://twitter.com/cugine_makeup 

Snapchat: @cugine.makeup

Ragazze alla prossima! Per rimanere sempre aggiornate su post e novità, iscrivitevi alla Newsletter inserendo il vostro nome e la vostra Email (trovate il format nella colonna di destra o a fine pagina!)!
Un bacione dalla vostra #cuginamakeup!





4 pensieri riguardo “Tonico rivitalizzante Garnier, all’estratto di uva purificante.

  • 19 gennaio 2017 in 18:48
    Permalink

    Questo credo sia stato uno dei primi tonici che ho provato tanti anni fa, ma all'epoca conteneva alcool quindi non ne ho un buon ricordo. Sicuramente col tempo avranno cambiato formulazione e l'avranno reso più delicato, dovrò provarlo!

    Risposta
  • 20 gennaio 2017 in 14:40
    Permalink

    Il tonico è uno step irrinunciabile e fondamentale!!! questo non l'ho mai provato, magari potrebbe tornarmi utile per quando la mia pelle fa i capricci nella zona T!!! 😉

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Accetto il trattamento dei dati personali secondo la nuova normativa europea (GDPR)

*

Accetto